Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2012

Pantheon

Ogni persona subisce molte influenze durante la sua vita. Si affida a dei fari, dei padri e delle madri putativi, scelti per le loro scelte di vita, le loro idee, la loro storia.
Molti di questi sono grandissimi pensatori, politici, filosofi, ecc.
Alcuni invece sono persone comuni, gente che finirà i suoi giorni in anonimato per la maggior parte delle persone. Ma per noi sono stati di importanza fondamentale. Hanno significato la scelta di una strada invece che un'altra, hanno significato luce, guida.

In fondo si dovrebbe parlare di livelli diversi, uno più generale e uno più profondo, più intimo.

Il mio pensiero è stato influenzato in primis da Carlo M. Cipolla, storico pavese, che tramite i suoi libri mi ha insegnato cos'è l'Europa. Grazie a lui ho scoperto i nostri padri. I nostri fari. Primo tra tutti Altiero Spinelli. Anitfascista, autore del manifesto di Ventotene ed europeista convinto.
A loro devo il mio amore incondizionato per l'Europa. La tristezza che provo…

Compiti per tutti 8/14 novembre 2012

Quali sono le 10 cose che metteresti in una capsula del tempo in modo che i tuoi discendenti le ritrovino tra 500 anni?

Questa settimana il compito che ci da il buon Rob è molto divertente, io poi ho un'adorazione per gli elenchi!
E allora mettiamoci all'opera. Certo mica semplice, solo 10 cose, insomma bisogna trovare 10 cose davvero rappresentative di noi stessi. Si perché non ho intenzione di pensare all'umanità. Voglio che i 10 oggetti rappresentino appieno me e la mia personalità, abbiano un significato particolare per la mia famiglia. Raccontino una storia.

Devo anche svelarvi un segreto. Sono iscritta alla newsletter di Rob, quindi i compiti li leggo in anteprima il martedì.. Ed è da martedì che penso a questa simpatica capsula del tempo!

1. La ricetta delle chiacchiere di mia nonna (che poi apparteneva alla trisavola). Un must della nostra famiglia! Ah.. ma quando arriva carnevale? Si perché a casa nostra si è ancora legati alle tradizioni. Il panettone a Natale, l…

Compiti per tutti - 1/7 novembre

E' facile vedere il fanatismo, la rigidità e l'intolleranza negli altri. Ma è più difficile riconoscerli in sé stessi. Hai il coraggio di farlo?

Buongiorno mi presento, sono Miss rigidità e intolleranza. Non è che sia intollerante, fanatica o rigida nel senso in cui tutti normalmente intendono queste parole. Molti miei amici, quando mi descrivono, dicono che sono una delle teste più aperte che conoscono. Che difficilmente hanno incontrato una persona di vedute più larghe delle mie, ecc.

La mia intolleranza si riflette su tutte quelle persone vuote, insignificanti, ignoranti. Io lì proprio non ce la faccio. Mi rendo conto che questo è un mio grande limite. Perché io proprio non riesco ad adattarmi a certe situazioni.
Per esempio, la mia sorellina stamattina mi parlava di un evento al quale ha partecipato con sua mamma. A questo evento partecipavano molte starlettine tenute insieme con lo scotch e il cui problema più grande è decidere se andare a St Moritz o Cortina..
Tant'è…