Berlino - la città ideale.

Lo ammetto, ero innamorata di Berlino ancora prima di metterci piede. Ero partita con molte aspettative e sicura di trovare una città meravigliosa. Però Berlino è riuscita a stupirmi. Non solo ha rispettato le aspettative ma le ha superate.

Berlino sorge su un'area di quasi 900 km quadrati, conta 3 milioni e mezzo di abitanti, eppure la prima cosa di cui ti accorgi è il silenzio. Quasi come a Venezia. E poi il verde. I parchi. Le strade pedonali.

Una mega città a misura d'uomo. Pensata per l'uomo. Una città che porta ancora i segni delle ferite, che le mostra le ferite. Segni di una città prima distrutta, poi divisa.
Una città, una nazione, che chiederà scusa per sempre per quello che ha fatto al mondo. Ma che lo fa guardando avanti. Una città che ha saputo ricostruirsi. Con due anime ancora evidenti, distinte, che però convivono in pace. Una città che accoglie e conquista.

La Berlino che porterò con me, che mi resterà dentro, è fatta di prati verdi vissuti, parco-giochi con la sabbia, biciclette, silenzio, colore.

Berlino è economica, è viva e assolutamente "stress-free".
















I miei consigli sono semplici. Portatevi scarpe comode, fatevi un abbonamento ai mezzi pubblici, prendetevi delle pause bevendo birra e rilassandovi in un parco, provate il currywurst (wurstel alla piastra ricoperto di salsa al pomodoro piccantina e curry), fate una gita a Potsdam e godetevi ogni angolo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Berlino, ancora tu...

Un altro anno è passato. Sono sempre io.

Il treno per Tallin

Le buone abitudini