Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2013

In quel bagno di Modena ci sono anch'io. Ci siamo tutti

Leggo di una società scandalizzata. Leggo tanti commenti, opinioni, psicologi e sociologi che cercano di spiegarci il perché e il percome dello stupro di gruppo di Modena. Nella Modena bene, tra ragazzi perlopiù minorenni. 

E stamattina ho letto tra gli altri l'articolo su Repubblica di Concita De Gregorio. Sono d'accordo su molte cose che dice. E soprattutto sull'approccio che usa. Spostare l'attenzione da loro, i mostri e la vittima, a noi. Noi che da genitori, nonni, fratelli maggiori abbiamo educato questi ragazzi. E li abbiamo fatti essere quello che sono. Noi che facciamo troppe volte finta di non vedere e noi che continuiamo a proporre modelli sbagliati. A far credere alle ragazze che la via migliore da seguire sia quella delle Olgettine. Noi che quando vediamo un ottuagenario convivere con una quasi trentenne lo guardiamo quasi con ammirazione. 
Noi che non ci fa nessun effetto se la pubblicità per vendere un paio di jeans usa modelle nude. E i jeans neanche si…

La politica oggi muore. per me.

Ho sempre respirato aria di politica, opinioni, idee, giornali, discussioni, litigi. In casa mia si mangiava pane e quotidiani. E si discuteva. Idee diverse, rispetto e passione. 

Non l'ho mai fatta davvero attivamente perché non mi ritengo all'altezza. O meglio non credo di possedere le doti giuste, diplomazia e capacità di mediazione. Non sono capace di cedere sulle mie idee per un ideale più grande, perché a volte in politica si deve fare. Cedere un po' per qualcosa di più. O perché in quel momento non si può fare diversamente.

Però me ne sono occupata, ne ho parlato, discusso, sempre. Ho letto. Mi sono informata. E, come tutti i cittadini, ho il mio pensiero e cerco di esprimerlo con il voto. 
Molto spesso mi sono ritrovata senza un partito che mi rappresentasse. E di volta in volta ho cercato qualcosa che mi andasse bene, un'entità che in qualche modo si avvicinasse il più possibile al mio pensiero.

La piazza, intesa come manifestazione pubblica - urla di slogan e…

Inno alle persone più importanti per me. I nonni

Immagine
Oggi è un giorno di festa. E' la festa più importante dell'anno. Oggi si festeggiano i nonni!Nonni che cullano i nipoti, che li portano al parco, che gli regalo un sorriso e una carezza in un momento di tristezza.
Praticamente, a mio avviso, il pilastro della società. Se c'è ancora del buono in questo mondo è perché ci sono i nonni.

Per me i nonni sono il mio centro, sono stati genitori quando ne avevo bisogno, amici in alcuni momenti e nonni sempre, ogni giorno. Nonni nel guidare senza intromettersi troppo (ma intromettendosi quando lo ritenevano giusto), nonni nel cercare di accontentare (ma sempre senza arrivare a viziare più del necessario). Ho avuto nonni speciali e purtroppo non sempre abbastanza nonni.  Mio nonno Uccio chenon c'è più, ma quando devo fare una cosa penso a cosa ne penserebbe lui e so che, se lo seguo, farò la scelta giusta.

Da lui ho imparato la precisione (in effetti era maniacale a volte), la dedizione alla famiglia e al lavoro e la bontà.




Hanno…