Post

I racconti dello Yorkshire

Immagine
La prima cosa che faccio dopo aver scelto una meta è riempirmi di libri che mi parlano di quel luogo. E uno dei primi libri che mi è saltato agli occhi mentre preparavo #EricaeAcciaio è stato questa raccolta di racconti di James Herriot.
Il retro mi fa già capire che è il libro che fa per me:
Herriot fa sognare chi ama viaggiare attraverso le pagine di un libro"
(e ora, dopo averlo letto, non posso che confermare)
James Herriot (pseudonimo di James Wright) è stato un veterinario per tutta la vita, scozzese, ha lavorato nello Yorkshire e ha raccolto le sue avventure in una serie di libri di cui questo è il quarto uscito (1979).
Il libro è impreziosito da bellissime illustrazioni di Lesly Holmes, con acquarelli e schizzi che richiamano la campagna inglese e il mondo animale.

Il suono delle pecore, il suono della primavera
Tutti i racconti partono da un qualche avvenimento della vita professionale del veterinario James Herriot e attraverso quel racconto Herriot ci fa entrare nel mondo…

Cambi di stagione, prova costume e vecchie amiche

Immagine
Quest'anno ho rimandato il cambio dell'armadio fino a che ho potuto, nonostante ultimamente abbia sempre caldo e c'erano dei giorni in cui mi scioglievo letteralmente con addosso pantaloni o magliette più adatte a dicembre che a un aprile da 30°.

Poi però alla fine ho ceduto e ho iniziato a rovesciare tutti i vestiti sul letto e mi sono decisa a buttare via tutti quelli che non mi andavano più bene (per un motivo o per l'altro).
Il risultato totale è stato di tre sacchi della pattumiera pieni zeppi finiti nei bidoni gialli, un sacchetto riempito di quei capi ormai irrecuperabili per chiunque e un sacco di spazio recuperato nell'armadio (che ora sembra quasi in ordine).

In questi anni di cambi di stagione ne avevo anche fatti (ne avevo scritto qui, ricordi?) ma alcuni capi non avevo mai avuto il coraggio di buttarli, erano tipo coperte di Linus (e veniva usati più o meno allo stesso modo, visto che non mi entravano più).
In più da quella volta sono passati altri 6 an…

Il rapporto segreto

Immagine
Leo Demidov torna a farci compagnia e come sempre si caccia in un mare di guai. Uscirne non sarà semplice e richiederà l'andata all'inferno (e sperare di tornare tutto intero).

Sono passati tre anni dai fatti di Bambino 44, Leo si è rimpossessato della sua vita e tutto sembra procedere al meglio. Fino alla morte di Stalin. Il processo di rivisitazione di ciò che è successo durante il regime coinvolge, ovviamente, tutti gli aspetti della vita statale: polizia compresa. E così Leo passa da eroe a colpevole nel tempo di un batter di ciglia.

Un pacco lungo quasi 30 cm, largo 20 e spesso 10 con un solo simbolo a inchiostro sulla carta: un crocefisso.
Questo è quello che scatenerà una serie di delitti e ritorsioni gravissime all'interno dell'Unione Sovietica. Come le parole, i fatti, possono fare male. Come si può passare da una parte all'altra della barricata nel giro di pochi minuti. Come tutto il mondo che conoscevi finora all'improvviso cessi di esistere.

Leo si t…

#in5foto: Pamplona tra Hemingway e magia

Immagine
Pamplona, molti a sentire nominare questa città pensano subito a San Fermin e ai tori. Altri andranno subito col pensiero a Hemingway.
Per me invece è stata la porta di scoperta dei Paesi Baschi (sì perché Pamplona è Euskadi checché ne dica la geografia politica della Spagna) che mi ha aperto gli occhi su un luogo meraviglioso e ricco di magia.






Sua maestà il Culatello!

Immagine
Se vi dico: Re dei Salumi voi a cosa pensate?
Esatto, il Culatello di Zibello DOP. Un'eccellenza del nostro Paese che va preservata (e consumata!).
Proprio il re dei salumi è stato la scusa (e che scusa) per un bel fine settimana fuori porta (partendo da Milano si raggiungono le terre del Culatello in poco più di un'ora), fatto di interessanti visite guidate, grandi mangiate e relax in mezzo alla Bassa, tra le terre del Granducato di Parma.

Un fine settimana per uscire completamente dal tran tran quotidiano e scoprire tante cose buone (e belle).

La prima tappa è stata un'azienda di produzione che abbiamo selezione tra le consorizate (e quindi autorizzate alla produzione del Culatello di Zibello DOP): Dalla Tana - Roncole Verdi (paese natale di Verdi). Offre visite guidate di circa un'ora ad un costo di 60 Euro (per i gruppi fino a 15 persone), sul loro sito trovate tutte le informazioni e i contatti per organizzare la vostra visita.
Fabrizio Dalla Tana ci ha raccontato…

#LondonBDay: conti in tasca

Immagine
#LondonBDay sono stati 4 giorni tra East londinese, sud, parchi, giardini incantati e meridiani famosi! Tutti vissuti oltre la zona 2 a bordo di metro, DLR, Overground e bus (taanti bus), ma in fin dei conti, quanto è costato?
Londra è davvero così cara?





Una domanda per volta, Londra è cara? Indiscutibilmente non è una meta economica o low cost. Però un conto è Westminster e un altro sono le altre zone di Londra, anche come prezzi.

Noi per dormire, ad esempio, abbiamo scelto Airbnb (che mai come a Londra trova un senso ed è conveniente), per una stanza con bagno privato, condivisa a casa dei nostri host (casa nuova, pulitissima e vicinissimo alla metro) abbiamo speso 132 Euro in due per tre notti (66 Euro a testa, 22 euro/a testa/a notte) pochissimo per Londra!






Disclaimer: da qui i prezzi saranno in sterline - tra parentesi il cambio riferito ad aprile 2018. Si parla sempre di prezzi per due persone.


Essendo in zona 2/3 chiaramente i trasporti hanno inciso non poco nel nostro budget, an…

Operazione Madonnina

Immagine
Milano, dicembre 1973. Gli anni della crisi, anni difficili dove i disperati in città aumentavano, le difficoltà economiche erano stringenti e ci si arrangiava giorno per giorno. Momenti con poca speranza, bombe, nebbia.

In questo contesto nasce l'idea di tre amici, che per motivi diversi si trovano in grande difficoltà, di rapire la Madonnina.
Intorno a loro una serie di personaggi meravigliosamente raccontati dai tre scrittori (sì perché questo è un libro a sei mani), l'ispettore Malaspina (detto Mala) con manie di persecuzione, il giornalista di nera Luzzati (detto Fernet) chiaro richiamo/omaggio a Dino Buzzati e un sottofondo di micro (Kalì) e grande criminalità (l'Americano) ben descritta a caratterizzata.

Chiaramente un romanzo noir - a tratti comico, esagerazioni e caricature sono all'ordine del giorno, un romanzo divertente e molto interessante che ben racconta la Milano degli anni '70 grazie anche all'uso di espressioni dialettali e alle caratterizzazi…