Post

Visualizzazione dei post da 2017

Sognando Londra tra sud ed est

Immagine
Colonna sonora consigliata per questo viaggio: Playlist London Calling su spotify

Londra non finisce mai di stupirmi. Non mi basta mai e ho sempre un motivo per tornarci. La mia zona preferita è sicuramente Fulham: racchiude l'eleganza dei quartieri residenziali con la vitalità di negozi e attività commerciali, poi si è a due passi dal Tamigi e per me i fiumi sono sempre un'attrattiva in città.
A Berlino abbiamo il nostro quartiere che chiamiamo casa e nel quale torniamo ogni volta che siamo in città. Invece a Londra cambiamo sempre: la prima volta ad Hammersmith, poi a Fulham e l'ultima volta a Bermonsday.




Questa volta sarò ancora più lontana da quella che per tutti è Londra (ovvero Westminster), alloggeremo o a Brixton o a Canning Town..

Ma iniziamo a parlare di Brixton: la "macro zona" è quella di Lambeth, dove è stato girato un telefilm che ho adorato: MARCELLA, un thriller che trovate su Netflix e che consiglio caldamente.
Ma Brixton è molto di più, è sopra…

Lo scandalo Modigliani

Immagine
L'opera prima di uno scrittore è sempre un mondo a sé. Certo ci inizia a raccontare chi sarà quello scrittore e se avremo voglia di leggere altri suoi libri, spesso però da quell'opera prima i romanzi successivi si staccano molto.
In Follett accade sia l'una sia l'altra cosa. Tutto il mondo di Follett c'è già, il thriller, la capacità di legare personaggi e luoghi differenti, il tenere il lettore attaccato alle pagine e le sorprese continue. Però è pur sempre evidente che è un'opera prima, scritta a poco più di 20 anni (pubblicata la prima volta quando ne aveva 29) e da allora di strada il buon Follett ne ha fatta parecchia.

Il romanzo è ambientato nel primo dopoguerra tra Londra, Parigi e la Toscana e si sviluppa su due binari paralleli che non sembrano interessati a toccarsi.
Da una parte la ricerca di un Modigliani che nessuno conosceva, dipinto dal maestro sotto l'effetto di droghe. Dall'altra il piano articolato di due artisti, sfortunatamente vivi…

#in5foto: Stoccolma, nella morsa dell'inverno è magica

Immagine
A gennaio di qualche anno fa ho approfittato di un'offerta Ryanair e mi sono fiondata a Stoccolma. E ho scoperto una meraviglia di colori pastello, su sfondo bianco. Una città ricca di cose da vedere che meritava più di un fine settimana. Una meta in cui dovrò tornare.
#in5foto iniziamo a conoscere Stoccolma.






Swansea: mare e poesia

Immagine
Swansea è la seconda città del Galles e dista circa un'ora di treno da Cardiff e circa tre ore da Londra (i treni si prendono a Paddington, la tratta è quella Bristol - Cardiff - Swansea).
I motivi che mi hanno spinto ad inserirla nel nostro tour in Galles del 2015 sono stati principalmente due: la squadra di calcio e Dylan Thomas.






Lo Swansea F.C. è infatti la mia squadra in Premier League (l'unica non inglese in Premier) e volevo vedere lo stadio e assaporare l'atmosfera della città, beh non mi ha deluso. Dopo la gita allo stadio ho comprato un maglione con il simbolo (un cigno) e la sera al pub dei signori seduti vicino a noi hanno iniziato ad intonare l'inno della squadra vedendo il mio maglione! Un'esperienza bellissima.
Il Galles regala molte esperienze simili a questa, le persone sono accoglienti coi turisti, nonostante un'apparenza burbera da ex operai o minatori, pieni di tatuaggi e orecchini!
Il Liberty Stadium è a nord del centro, lo si raggiunge fac…

Quattro passi per il Dean Village di Edimburgo

Immagine
Una delle cose che più mi ha colpita di Edimburgo è stato il suo essere su più livelli. E' qualcosa di davvero straordinario e dipende dalla crescita troppo rapida della popolazione: le case sono state letteralmente costruite le une sulle altre e hanno dato la forma caratteristica alla città attuale. Questa crescita esponenziale della popolazione ha dato anche il via alla costruzione della New Town, ovvero la parte a nord della stazione e del castello.
Costruita in classico stile georgiano, nel '700/'800, la sua via principale è George Street (in onore di Giorgio III.
Poco distante da questa oasi elegante è nascosto il Dean Village, il mio luogo preferito in città.

La sua storia è davvero molto affascinante è affonda le radici all'inizio dell'anno mille come Mulino di Dene.
L'area è rimasta un villaggio separato dalla città anche dopo la costruzione della New Town, solo nel 1826 entrò a far parte dell'agglomerato urbano, quando John Learmoth lo acquistò.




O…

#Traveldreams2018

Immagine
E come ogni fine dicembre che si rispetti siamo qui a tirar somme e bilanci. Nel mio caso (e non solo nel mio, per fortuna) grazie alla scoperta di un bellissimo hashtag lanciato di Pensieri in viaggio - Respirare con la pancia e Viaggi nel Cassetto (tre bravissime travel - blogger), sono qui a parlare di viaggi anche a fine anno.

E cosa meglio dei sogni racchiude le speranze nel futuro? Perché di guardarci indietro non abbiamo troppa voglia (e detta tutta, lo facciamo già troppo davanti allo specchio in bagno la mattina).

Se volete ripercorrere i viaggi fatti in questi anni (e quindi guardare un po' indietro, che non sempre è male) eccovi a voi il link giusto!
Ma se la vostra curiosità vi spinge sempre avanti allora partiamo con Capodanno: dove festeggerò l'arrivo di un nuovo anno (e quindi di nuovi viaggi)? Quest'anno sarò ancora una volta in montagna ma all'opposto rispetto allo scorso anno: Valle d'Aosta. C'era un periodo, da piccola, in cui ci andavo spess…

Viaggiare in UK: qualche consiglio

Immagine
Da quando, ormai qualche anno fa, il moroso mi ha fatto mettere piede per la prima volta in UK l'amore è scoccato.
E' stato un avvicinamento lento, uno di quei corteggiamenti d'altri tempi, niente colpo di fulmine.
Da allora i viaggi da quelle parti sono stati molti e frequenti. E posso dire che grazie a quella terra sia nata anche una bella amicizia virtuale con Giovy del blog EMOTIONRIT, fonte inesauribile di consigli, ispirazioni e informazioni. Lei tra l'altro ha scritto un libro super utile proprio sulla Gran Bretagna che vi consiglio di comprare (nell'ultima sezione del post e sul suo blog trovate tutti i riferimenti).

Bando alle ciance, questo piccolo post vuole essere un vademecum delle cose utili da sapere prima di intraprendere un viaggio in UK, dagli aeroporti utili utilizzabili ai documenti necessari, da dove dormire a come spostarsi, da cosa mettere in valigia a cosa mangiare.
Partiamo!

- AEROPORTI
Partiamo dal presupposto che la Gran Bretagna non è so…

#In5foto: Alto Adige, ricordi di bambina e bellezza senza tempo

Immagine
Prima tappa italiana di #in5foto non poteva che essere dedicata al mio amore grande: l'Alto Adige. Una terra magica in qualsiasi stagione, qui la scopriamo con la neve. E per quanti si stanno chiedendo: ma ne vale la pena, la risposta è SI! Senza ombra di dubbio.
#in5foto, signore e signori, l'Alto Adige innevato






Yoro

Immagine
Mentre scrivo questo post fuori nevica, ho una coperta attorno alle gambe e un te fumante dentro una tazza (che spesso abbraccio per farmi avvolgere dal suo tepore).
Una descrizione confortante, esattamente l'opposto di Yoro.
Un libro fuori da ogni schema, fuori da ogni convenzione esattamente come il personaggio che racconta, come il suo dolore e la sua rinascita.
Sì perché in fondo la protagonista nasce e rinasce più volte in questo romanzo e si potrebbe pensare alla fine che ne esca sconfitta ma non sarebbe giusto perché la libertà è la cosa più preziosa che c'è e credo che alla fine riesca a conquistarla.

Il libro è molto complesso, in alcune parti davvero feroce. La storia parte da una ferita ancora aperta nella storia del mondo: l'esplosione nucleare di Hiroshima e le conseguenze che ancora oggi vengono pagate dalle molte vittime sopravvissute quel giorno (e dai loro eredi).
Alcune di queste storie vengono raccontate da H. la protagonista di questo romanzo.
Ma non solo…

I migliori libri letti nel 2017

Immagine
Ed eccoci ad uno dei post classici della fine anno su questo blog: la top 10 dei libri letti nell'anno.
Quest'anno i libri letti sono stati (22) e tra questi ci sono state alcune vere e proprie perle. Ci sono stati ritorni di fiamma, continuazioni di saghe e nuove scoperte. Insomma, un anno normale in compagnia di amici fidati: I LIBRI. Al momento sono alle prese con Yoro, un romanzo che sembra più un pugno allo stomaco: intenso.
Partiamo allora con questa classifica dal (10) posto: IL MARCHIO DELL'INQUISITOREdell'ottimo Marcello Simoni. La Roma del '600 magnificamente raccontata da uno scrittore che non delude mai (e infatti non vedo l'ora di iniziare il suo ultimo romanzo: L'eredità dell'abate nero).
E da una certezza passiamo ad un'altra: Ken Follett che con (9) MONDO SENZA FINE ci porta nell'Inghilterra del '300 tra tradimenti e tentativi di emancipazione (delle donne e dei contadini sui padroni).
Nel mio cercare di mettermi a pari con …

#in5foto: Lione è cibo, luci e armonia

Immagine
Siamo molto vicini al festival delle luci 2017. L'anno scorso ho avuto la fortuna di esserci e di poter fare la conoscenza con Lione: una Francia accogliente, bella come sempre e infinitamente buona!
Ecco #in5foto le mie impressioni di Lione!