Breslavia: tra gnomi e pierogi alla scoperta di una giovane fenice

La città di Breslavia (Wrocław in polacco) ruota attorno a Rynek, la piazza principale e una delle più grandi d'Europa. A mio avviso è anche una delle più belle, quadrata, piena di palazzi bellissimi e riccamente rifiniti, con al centro il vecchio municipio. Ci si starebbe ore e ore, osservando continuamente particolari differenti.
Ma Breslavia è molto più di questo.
Breslavia è palazzi ex regime sovietico sgarrupati , bei palazzi liberty da sistemare, accanto a facciate splendide, restaurate da poco. Mi ricorda un mix di città: Stoccolma per il suo lato nordico indiscusso, che si ritrova pienamente a Plac Solny, Dresda per la sua capacità di ricostruirsi e la sua rinascita in questi ultimi anni e Lipsia per il carattere mai domo, ribelle, e il mix di bello e sgarrupato che si vive tra le sue strade.

Wrocław è una città giovane, e il suo cuore pulsante è l'università, fondata nel 1702. L'aula Lepoldina ne è la regina indiscussa, una grande opera di ricostruzione di questi ultimi anni la sta restituendo agli antichi splendori, entrando si resta a bocca aperta e torna la voglia di sedersi tra i banchi.
All'interno dell'università è interessante anche la torre matematica, che svetta sulla città e permette di affacciarsi su Wrocław a 360°.
Ogni giorno la città offre un evento, culturale, sportivo e musicale. Entrando in ogni locale e caffè è possibile vedere tutte le varie locandine e organizzarsi al meglio il soggiorno. Ha sfruttato veramente bene il titolo di Capitale Europea della Cultura 2016 (con il motto "spazi di bellezza", che trovo azzeccatissimo!),facendone un marchio distintivo!
Ad oggi credo che sia una meta splendida per quanti vogliano partire in Erasmus. Oltretutto ha il vantaggio di essere molto economica.

Leggermente fuori dal centro storico c'è un'altra attrazione da vedere, sopratutto se si viene da queste parti in primavera inoltrata: l'orto botanico. Una meraviglia, un'oasi di pace immersi tra alberi e fiori magnifici. Tantissime le varietà di tulipani e rododendri. Bellissimo passare al suo interno qualche ora di relax assoluto tra fiori, profumi e scorci su Wyspa Piasek, isola di sabbia o isola delle cattedrali.
Le isole sono un'altra delle tante attrazioni di Wrocław. tra il centro storico e Nadodroze ce ne sono tre: l'isola delle cattedrali, bellissima ricca di chiese e costruzioni religiose di vario genere, un'oasi di tranquillità. Poi ci sono  Słodowa e Bielarska, la prima adibita a giardino pubblico e la seconda a parco giochi per bambini. Passare qui il tramonto, circondati dall'Odra, immersi nella tranquillità di una zona pedonale, regala emozioni uniche.

Uscendo dal centro troviamo una delle principali attrazioni di Wrocław: Hala Stulecia, ossia la Sala del Centenario, costruita per commemorare i 100 anni dalla vittoria contro Napoleone da parte dei Prussiani a Lipsia. Patrimonio Unesco, il palazzetto che ospita fino a 6.000 persone (all'epoca la più grande costruzione del genere al mondo), oggi è lo sfondo di molti eventi sportivi dei cittadini di Breslavia, e ha intorno un grande parco, con tanto di giardino giapponese!
Da maggio a ottobre è anche attiva una fontana con giochi d'acqua e di luce che devono essere grandiosi!






Sparsi per tutta la città ci sono innumerevoli gnomi di bronzo che richiamo le attività commerciali vicine, la vocazione di quella zona magari nel passato o professioni importanti per la città. Sono ovunque, aguzzate la vista e divertitevi a cercarli!

Intorno al centro storico un bellissimo anello di canali dell'Odra, passeggiate pedonali e ciclabili e parchi. Proprio lì accanto il quartiere delle quattro fedi (ebraica, cattolica, ortodossa e protestante), rispetta il motto di Breslavia "città di incontri". Bei palazzi, nuove costruzioni e localini e bar di sicuro interesse.








Avrete capito che non è una città da meritare uno sguardo distratto e troppo rapido, i suoi contrasti e la sua storia meritano una riflessione, passi lenti e sguardo attento. E di sicuro sono la porta per un giro approfondito della Polonia.


(e qui per voi qualche indirizzo interessante!)



Ciao Breslavia/Wrocław, a presto!


Volete sapere com'è nato il mio amore per la Polonia? Qui trovate qualche spunto sul mio viaggio "Confini e Fenici" del 2016:
Tutto il viaggio
Gorlitz / Zgorlec (dove tutto è iniziato)

Commenti

Post popolari in questo blog

Andare in Russia: il visto

Altona-Altstadt e Ottensen, la easy life di Amburgo

Lipsia la ribelle

Zürich New Year!