Il libro degli specchi

La morte di un rinomato professore, nel 1987 a Princeton, è rimasta irrisolta. Avvolta nel mistero. E la vita di molte persone che ruotavano attorno al professore è cambiata dal quel giorno di dicembre. Cosa è davvero successo è ancora un mistero che però potrebbe essere risolto da un libro scritto da uno dei protagonisti: Richard Flynn.

Allora studente, era stato uno dei principali sospettati all'epoca. Ma non c'erano state prove a sufficienza (e aveva superato il boligrafo).
Peter Katz riceve il primo capitolo del manoscritto e decide che vuole pubblicare la storia, ma Richard Flynn muore prima di riuscire a consegnare il libro, che non si trova.

Da qui partono le indagini che Peter affida a John Keller, un suo amico di vecchia data.
E da qui partono le molte versioni di ciò che è realmente accaduto quella sera. Ognuno smentisce l'altra e ognuna pare credibile.

Un giallo scritto su più livelli e ambientazioni che non smette di offrire colpi di scena e nuove prospettive, come in un labirinto degli specchi al luna park.

Ma davvero tutti mentono, oppure sono i ricordi che sono differenti? Come se ognuno avesse la sua propria realtà?

Quanto si possono manipolare i ricordi delle persone? E quanto li manipola già la nostra mente? Questo è quello su cui indaga questo libro e di cui ci offre una bella tesi. Ora sta a noi ragionarci su e capire quanto del nostro passato sia realmente successo e quanti dei ricordi che abbiamo siano ricordi reali, di cose che abbiamo vissuto in prima persona.

Una bella scoperta di uno scrittore contemporaneo non banale e intrigante.

Il libro degli specchi - E. O. Chirovici
Ed. Longanesi
P. 326 - Euro 16,40

Consigliato a chi: ama i gialli, è interessato al funzionamento della psiche umana, vuole un libro dal taglio nuovo


Commenti

Post popolari in questo blog

Andare in Russia: il visto

Altona-Altstadt e Ottensen, la easy life di Amburgo

Lipsia la ribelle

Zürich New Year!